In questo articolo ti guido alla conoscenza delle prese aspiranti.

Se ti stai chiedendo cosa sia una presa aspirante, quali varianti esistono, quale sia la bocchetta giusta per le tue placche, su quale presa per aspirapolvere centralizzato tu faccia meglio a concentrarti nel momento in cui ti appresti a completare un impianto di aspirazione centralizzato, questa guida è ciò che fa per te.

Come poter utilizzare l’impianto di aspirazione di casa senza le prese aspiranti? Impossibile.

Per questo è importante per te sapere cosa significa “presa aspirante bticino” o “presa aspirante vimar” quando cerchi un risultato sul motore di ricerca dal tuo telefonino. E grazie alla lettura di questo articolo, saprai sicuramente cosa fare. Buona lettura!

Cos’è e come funziona una presa aspirante

Com'è fatta una presa aspirante

Quali elementi compongono una presa aspirante? Sportellino, corpo presa aspirante e supporto per aggancio placca. Esempio bocchetta universale 503 Aspiredil

La presa aspirante, chiamata spesso anche placca di aspirazione centralizzata, è un articolo composto da:

  • corpo presa aspirante, ovvero modulo di aggancio e sportellino (la parte frontale della bocchetta con cui si interagisce con le dita per aprirla);
  • collettore, il componente (spesso corredato di 2 fili elettrici) dove si infila il raccordo terminale del tubo flessibile, nonché elemento sporgente della presa che entra nella curva della scatola incassata a muro;
  • supporto per aggancio della placca elettrica.

Com'è fatta una presa aspirante? Te lo spiega Aspiredil

Com’è fatta una presa aspirante? Credits image Aspiredil

Quale sia la funzione della presa aspirante e a cosa serva, è piuttosto scontato. Te lo voglio comunque spiegare.

La presa aspirante è l’elemento che completa la bocchetta a muro, la scatola da incasso chiamata anche contropresa aspirante, il componente terminale della rete tubiera.

6 sono gli elementi che caratterizzano una buona presa aspirante:

  • facilità ed ergonomia di utilizzo;
  • resistenza meccanica alle sollecitazioni di apertura;
  • tenuta stagna;
  • universalità di installazione sulle scatole-controprese aspiranti di varie marche;
  • universalità di ricezione di tubi flessibili di varie marche;
  • design ed estetica.

Tipologie di prese aspiranti

Tipologie di prese aspiranti

Devi sapere che in mercato si trovano una miriade di modelli diversi di prese aspiranti.

In Italia le prese di aspirazione sono spesso associate alle placche elettriche, tuttavia all’estero questo concetto di accostamento estetico al design degli interruttori di casa, non vale.

In paesi del nord Europa, così come negli Stati Uniti d’America e in Canada, il paese dove è nato l’impianto centralizzato di aspirazione delle polveri, il mercato delle placche elettriche serie 503 come in Italia è scarso se non addirittura quasi inesistente. Perché?

Perché nei paesi esteri è assente la cultura per il design e l’arredo di casa anche attraverso la scelta di colori e modelli di interruttori e placche elettriche come in Italia.

Eccezion fatta per l’Alto Adige, il regno del Sud Tirolo dove le bocchette di aspirazione spesso accostano la serie di placche 502, quadrata, a 2 moduli.

Prese aspiranti quadrate

Prese aspiranti quadrate per placche 502. Credits image Aspiredil

Nella maggior parte dei paesi esteri le prese aspiranti sono di tipo “monoblocco”.

E’ importante conoscere questa informazione, poiché anche in Italia non è così raro trovare prese aspiranti “fuori standard” di tipo monoblocco, specialmente nei primi impianti di aspirazione civile e terziaria, quali alberghi e grandi complessi residenziali, installati a cavallo tra gli anni ‘80 e ‘90.

Se possiedi un impianto con prese aspiranti di tipo monoblocco e stai cercando un ricambio, non disperare. Contattaci ora e sapremo come aiutarti.

Ecco quindi i 4 criteri che caratterizzano le prese aspiranti in diverse tipologie:

  1. la discriminante placche, si accostano alle serie interruttori elettrici o sono di tipo monoblocco?;
  2. il tipo di applicazione, se prese aspiranti a muro per scatole da incasso o se a vista/da esterno;
  3. il tipo di avviamento dell’impianto di aspirazione, se con fili o senza fili (wireless o depressostato). In presenza dei fili, è importante capire se avvio automatico con micro-interruttore o se con contatti;
  4. il tipo di fissaggio, se con foro centrale assiale o decentrato disassato.

Nei prossimi paragrafi entro nel merito di ogni punto.

Ti ho promesso che non avresti dovuto preoccuparti, in questo articolo ti guido passo-passo all’ottenimento di tutte le informazioni che ti servono per capire come muoverti. Forse troverai anche più dati di quello che ti potessi aspettare. Avanti con la lettura!

Prese aspiranti con micro-interruttore per avvio automatico

Chiamate anche “prese aspiranti con avvio automatico”, le prese con avvio con microinterruttore altro non solo che le bocchette che, in coincidenza dell’apertura dello sportellino frontale, attivano l’impianto di aspirazione di casa.

Presa aspirante con micro come funziona

Il micro è un piccolissimo interruttore nonché il componente che cortocircuita il contatto elettrico di bassa tensione.

Molto diffuse in passato, oggigiorno le prese per aspirapolvere centralizzato con avvio automatico con micro, ad apertura dello sportellino, trovano applicazione solo in alcuni ambiti. Come in impianti con tubo a vista, per uso terziario o industriale.

Prese aspiranti con micro-interruttore

La maggior parte delle bocchette ad uso civile sono con avvio contatti, che ti descrivo nel paragrafo successivo.

Le prese di aspirazione centralizzata con micro hanno infatti alcuni svantaggi:

  • il micro difettoso può creare delle false partenze;
  • il micro può rompersi e non avviare l’impianto;
  • il micro può essere troppo sensibile.

Prese aspiranti con elettronica

Esistono in mercato delle prese di aspirazione centralizzata con elettronica integrata.

Lo scopo? Quello di fornire informazioni all’utilizzatore del sistema.

Prese aspiranti con elettronica

Prese aspiranti con elettronica a bordo. Credits Image Aspiredil

Riconosci una placca di aspirapolvere centralizzato con elettronica a bordo dalle luci led che noti sulla parte frontale dello sportellino.

Questo tipo di dotazione può essere utile ma come tutto ciò che viene aggiunto, corre il rischio di rompersi e di vincolare l’utilizzo del sistema.

Contattaci se hai bisogno di sostituire una di queste bocchette aspiranti.

Prese aspiranti con contatti elettrici

Presa aspirante con contatti

Lascia che ti dica che non si può non pensare ad una presa di impianto di aspirazione senza pensare che questa abbia i contatti.

L’avvio con contatti è ormai divenuto uno standard da una quindicina d’anni a questa parte. Ma come mai la presa aspirante con i contatti ha preso così tanto piede?

Te lo dico subito: per i suoi vantaggi.

Le prese aspiranti con contatti sono migliori per i seguenti fattori:

  • sono più sicure: attivano l’impianto al solo inserimento del connettore (raccordo tubo-presa) del tubo flessibile, evitando partenze dell’impianto quando ci giocano i bambini, ad esempio;
  • sono più affidabili: nessuna falsa partenza per contatto troppo sensibile;
  • durano di più, poiché allo sfilamento del raccordo terminale del tubo flessibile, l’impianto si spegne, evitando di risucchiare con forza lo sportellino aspirante e preservandone la meccanica;
  • sono più evolute: consentono infatti l’uso di un tubo flessibile con comando di accensione-spegnimento del sistema aspirante centralizzato, direttamente dall’impugnatura. Si prestano anche all’uso di tubi con avvio wireless.

Bene, hai ora inteso che le prese aspiranti con contatti sono la normalità. Ma non è tutto oro quel che luccica..

Devi infatti sapere che esistono varianti di tipo universale e fuori standard, anche nelle bocchette aspiranti con i contatti. Sto parlando della posizione del foro centrale. Continua a leggere.

Prese aspiranti con foro centrato vs decentrato

Foro centrato vs decentrato, detto così sembra di doversi trovare di fronte ad un incontro di wrestling? Chi l’avrà vinta?

Con “foro” della presa aspirante si intende l’imbocco nel quale si infila il raccordo del tubo flessibile, il cui termine tecnico preciso è “collettore”.

Presa aspirante con foro decentrato disassato

Il collettore è anche quella specifica parte della presa di aspirazione che si raccorda alla scatola da incasso (contropresa aspirante), infilandosi nella curva tecnica.

E’ quindi necessario, nel momento in cui si completa un impianto di aspirazione, identificare la tipologia di scatola contropresa.

La stessa attenzione va posta anche quando ti appresti a sostituire una presa aspirante.

Presa aspirante con foro assiale centrato

Prese aspiranti con foro centrale assiale GDA Astra

Presa aspirante Gda Astra con foro centrato

La presa aspirante Astra di GDA è la nuova bocchetta con sportellino dal design piatto e minimalista di General D’Aspirazione.

Dal design raffinato, Astra migliora la funzionalità e l’efficacia della precedente serie GDA DEA.

Prese aspiranti con foro centrato assiale Duovac

Presa aspirante Duovac

Duovac è un’azienda canadese produttrice di componenti per aspirapolvere centralizzato, le cui bocchette aspiranti non è difficile trovare installate anche nel nostro bel paese.

Le prese aspiranti Duovac sono di due tipi:

  • modello canadese con sportellino omogeneo (piatto o con design rotondo);
  • modello italiano per accostamento con placca elettrica Bticino, Vimar ecc…

Quando cerchi la bocchetta aspirante di ricambio per il tuo impianto Duovac devi sapere che è di tipo fuori standard, con foro in asse centrato. Quindi non potrai sostituirla con una qualsiasi presa aspirante che trovi su marketplace, Amazon o eBay.

Devi identificare il modello giusto.

Presa aspirante canadese Duovac monoblocco

Le vecchie prese Duovac per placche sono oggi sostituite dalle prese monoblocco canadesi, universali

Sul nostro ecommerce Aspirastore.com proponiamo delle bocchette Duovac originali, compatibili e 100% universali per le scatole controprese Duovac incassate a parete.

Posso aiutarti a trovare la presa aspirante che ti serve

Sulle prese di aspirazione fuori standard

Alcune vecchie prese aspiranti, seppur con foro decentrato e seppur della versione 503 per aggancio delle placche elettriche, sono da considerarsi fuori standard.

Alcune prese aspiranti fuori standard

Alcune prese aspiranti fuori standard di AirBlu/ALDES/DISAN e Sistem Air con contatti esterni. Credits Image Aspiredil

Sto parlando dei modelli di bocchette di aspirapolvere centralizzato come quelle che vedi nell’immagine qui sopra:

  • bocchetta AIRBLU/DISAN/ALDES, con corsa minima laterale per l’appoggio dell’aletta anti-rotazione dei moderni tubi con comando ON-OFF;
  • prese SISTEM AIR con contatti esterni, fuori dal collettore.

Prese aspiranti per placche elettriche 503

Hai cercato “presa aspirante bticino” e sei arrivato qui? Allora sei nella sezione giusta della guida per sapere tutto quello che ti serve su caratteristiche, prezzo e dove acquistare online la tua bocchetta di aspirazione.

Prese aspiranti universali

Combinazione di prese aspiranti universali Aspiredil per placche 503. Credits image Aspiredil

Dai primi anni dello scorso decennio, si considera standard la bocchetta per aspirazione centralizzata che riceve le placche elettriche della serie 503.

Se ti stai chiedendo a cosa mi stia riferendo, ti lascio un esempio: presa aspirante living now.

“Living now” è la serie di placche elettriche presentata nel 2018 da Bticino.

Le bocchette aspiranti che si accostano alle mostrine/placche delle serie interruttori elettrici sono così sicure e così diffuse da essere installate in molti alberghi, hotel, garnì, bed&breakfast, rifugi e ristoranti.

Tra le marche più diffuse di prese aspiranti per serie di interruttori elettrici ci sono Aertecnica-Tubò, Sistem Air, Aspiredil, Disan, Sach, Emmeti.

Virtus di Sistem Air, la presa che rispecchia l’estetica degli interruttori elettrici

Presa aspirante Sistem Air Virtus

Le prese aspiranti Virtus di Sistem Air si distinguono dalle altre dall’estetica diversa dello sportellino frontale: una simulazione degli interruttori, con la forma di 3 pulsanti, caratterizza la bocchetta di Sistem Air.

Virtus di Sistem Air è di fatto l’unica bocchetta di aspirazione che strizza l’occhio all’estetica degli interruttori delle serie placche elettriche civili

Questa scelta estetica minimal può piacere o meno, è del tutto soggettiva.

C’è chi infatti predilige la sobrietà e l’armonizzazione dei componenti di design e di arredo di casa, e intende rendere la presenza dell’impianto di aspirazione una cosa discreta. A queste persone potrà certamente piacere l’estetica della ben fatta presa aspirante Virtus.

C’è chi invece intende dare all’impianto di aspirazione una netta evidenza, privilegiando la praticità nell’apertura dello sportellino, facilitata per le bocchette che integrano nello sportellino una lunetta, rientranza, per inserimento del dito.

E preferendo un’estetica dal design più deciso e ben visibile, che renda riconoscibile da subito la presenza dell’impianto di aspirazione in casa.

E’ allora questo il caso delle bocchette aspiranti per placche 503 come quelle di Sach, Emmeti, Eco System, Aspiredil.

Presa aspirante protetta, per apertura con chiave

Presa aspirante protetta

Un’interessante variante delle prese aspiranti per placche 503 è quella con apertura protetta dello sportellino frontale.

Questo particolare modello di presa per impianto di aspirazione centralizzata trova applicazione nelle strutture di tipo terziario come asili e scuole, per evitare che i bambini giocando con le bocchette a muro, possano attivare l’impianto. 

E magari infilarci qualcosa che non andrebbe aspirato.

Aspiredil, produttore di prese aspiranti, ha creato una serie di prese aspiranti protette, apribili con specifica chiave alza-coperchio.

La presa protetta non è da confondere con la presa stagna per esterni.

Presa aspirante stagna da esterni

Prese aspiranti monoblocco: Duovac, Vacuflo, Panedil, Aertecnica (Tech)

Prese aspiranti monoblocco

Prima dell’avvento delle prese aspiranti per placche elettriche, le bocchette erano tutte d’un pezzo. Mi spiego meglio.

Le prime bocchette aspiranti prodotte in Italia strizzavano l’occhio alle prese aspirante d’oltreoceano, di quelle aziende che hanno inventato e diffuso il sistema di aspirazione centralizzato polveri in Canada e Stati Uniti.

Queste bocchette sono prodotte ora come allora, e si sa, oltreoceano il design di casa non è certamente una priorità. Come lo è in Italia.

Quindi è facile trovare bocchette di tipo “monoblocco” per impianti di marca Duovac, Vacuflo, Panedil, Aertecnica.

Guarda il video e prova a vedere se riconosci anche la tua bocchetta.

Prese aspiranti su Amazon? Perché è preferibile sentire l’esperto prima di acquistare

Puoi acquistare la presa di aspirazione centralizzata per il tuo impianto su piattaforme comode ed economiche, come eBay ed Amazon.

Ma potresti incorrere in un problema: quello della incompatibilità.

Su Amazon sono già presenti molte delle prese aspiranti comuni nel mercato italiano, se acquisti direttamente hai quindi una buona probabilità di azzeccare la presa giusta. Ma non puoi averne la certezza.

Ad esempio, su Amazon si trovano anche le prese aspiranti Special prodotte da Aspiredil, azienda specializzata in produzione di componenti per aspirapolvere centralizzati di Tombolo (PD).

Tuttavia il problema dell’acquisto errato e del reso è dietro l’angolo.

Il mio consiglio? Rivolgerti ad uno specialista prima dell’acquisto. Se stai leggendo questo articolo e sei giunto a questo punto, significa che poni attenzione all’acquisto. Fai la scelta giusta, contattami ora in chat, gratuitamente e senza impegno.

Presa a scomparsa Retraflex

E se ci fosse un sistema dove la bocchetta non solo funge da punto di connessione e avvio dell’impianto di aspirazione, ma ci potessi anche estrarre il tubo, facendolo comparire dal muro, ci crederesti?

Non serve dubitare: il sistema esiste, si chiama Retraflex tubo a scomparsa, e lo devi conoscere perché è funzionale, efficace, geniale!

Retraflex è il sistema di aspirazione con tubo retrattile più diffuso.

Oltre a Retraflex, chiamato anche FlexIn, esistono altri sistemi di aspirazione con tubo retrattile, che non compatibili con Retraflex.

Si tratta dei sistemi Hide A Hose, Eclisse, e Pratico di Tubò.

Desideri sapere di più su l’innovativo sistema di aspirapolvere centralizzato con tubo retrattile? Guarda il video qui sotto!

Prese aspiranti da esterno e a vista

Le prese aspiranti non sono solo un elemento funzionale e decorativo della casa.

Esistono infatti modelli di prese per aspirapolvere centralizzato che badano al sodo: si tratta delle prese aspiranti a vista, o da esterno.

Per quale ragione scegliere una presa aspirante a vista, anziché una incassata a muro? Per diversi motivi.

Una casistica riguarda l’aggiunta di un punto aspirante in concomitanza della centrale aspirante quando sprovvista di bocchetta a bordo macchina, e non è stato previsto un punto aspirante incassato a parete.

Altra casistica, è l’applicazione di prese aspiranti in ambito industriale. E’ frequente prevedere nei luoghi di lavoro, specialmente in concomitanza di banchi di lavoro, linee produttive… dei punti aspiranti a vista. Veloci e facili da usare.

Presa aspirante a muro ad uso istantaneo: Wallyflex

Quali pulizie più facili di quelle che puoi fare con una sola mano nel giro di qualche secondo?

Wallyflex è una bocchetta a muro che consente l’utilizzo istantaneo dell’impianto di aspirazione.

Quando sfili l’impugnatura dalla bocchetta, attivi (anche con la stessa mano!) l’impianto agendo su una leva laterale, e parti subito a pulire.

Wallyflex trova impiego in garage, come in lavanderia o in cucina.

Predisporlo è molto facile ed economico. Che dici, ci fai un pensiero?

Punto aspirante sottolavello: l’avvolgitore Vroom

Un altro modo per svolgere le pulizie di casa al momento, quando ne hai voglia o bisogno, è possibile grazie a Vroom.

Vroom è l’avvolgitore di tubo flessibile per impianto di aspirazione centralizzato per pulire all’istante, senza bisogno di attingere il tubo flessibile dallo sgabuzzino, di scomodare l’aspirapolvere portatile o di far partire il robottino aspirapolvere.

Ti potrebbe interessare anche: Aspirapolvere centralizzato vs robot aspirapolvere, amici o nemici? Leggi il nostro articolo

Uno dei migliori posti dove prevedere Vroom è sottolavello, per le pulizie del bagno o lavanderia, sottocucina, e all’interno di un mobile.

Presa aspirante in garage: l’avvolgitore

Sempre parlando di sistemi di avvolgimento di tubo flessibile per aspirapolvere, è anche possibile attingere a prodotti di tipo professionale, con avvolgimento del tubo esterno, a vista.

Prese aspiranti a pavimento

Le prese aspiranti a pavimento sono un’opzione alternativa, o integrativa, alle tradizionali bocchette aspiranti a muro.

Si trovano spesso in ristoranti e specialmente in ambito terziario, su aziende e industrie.

La presa di aspirazione a pavimento più nota è il modello Floor in alluminio satinato, un grado di resistere al carico del muletto.

In ambiti civili, come nei ristoranti, dove il carico di alto peso non è richiesto, è disponibile una variante, resistente al calpestio umano, in plastica.

Si tratta della bocchetta aspirante a pavimento “GO Floor”, prodotto 100% italiano, con plastica antigraffio, funzionale e dalla massima tenuta.

Puoi scegliere la variante di colore che più preferisci. Scoprila ora nel nostro negozio online di aspirapolvere centralizzati www.aspirastore.com

Presa aspirante a battiscopa e zoccolo cucina

Al di fuori dell’ambito residenziale-civile, le prese a battiscopa trovano applicazione nei saloni di parrucchiere

Presa aspirante da incasso a battiscopa CONINVAC

Esiste una speciale bocchetta da incasso per pareti in laterizio e muratura che meglio delle classiche VacPan… Si chiama CONINVAC

Come installare una presa di aspirazione centralizzata

Se sei amante del fai da te e ami installare le cose da solo, o semplicemente se sei curioso di capire come funzionano i meccanismi delle cose, in questo caso il montaggio di una bocchetta aspirante a muro, questo paragrafo che segue fa per te.

…Solitamente l’installazione delle prese aspiranti è prevista ad altezza di cm 30 da pavimento finito, in linea con l’altezza degli interruttori elettrici.

Potrebbe interessarti anche: Installazione impianto aspirapolvere centralizzato, quello che devi sapere per farlo bene

Spesso il privato, e potrebbe questo essere anche il caso tuo, di te che mi stai leggendo ora, si trova ad installare le bocchette su un impianto già predisposto.

E’ questa la situazione che si verifica all’acquisto di una casa con impianto di aspirapolvere centralizzato già predisposto e si intende completarlo.

Come sostituire una vecchia presa aspirante con una nuova

Ora ti spiego come sostituire correttamente la tua vecchia presa aspirante con una nuova. La sostituzione di una bocchetta aspirante è semplice e puoi fare il lavoro da solo, con le indicazioni che ti offro.

Puoi acquistare il ricambio in autonomia nel nostro sito ecommerce aspirastore.com e proprio per la libertà che hai, desidero darti qualche informazione prima che tu faccia l’acquisto sbagliato e risparmiarti la procedura di reso, rimborso e di invio del nuovo componente corretto.

La cosa migliore è contattarmi prima di acquistare, per un consulto gratuito.

Prima di farti vedere a livello operativo come fare nel video che sotto ho inserito per te, voglio lasciarti queste importanti informazioni.

1. Osserva la tipologia di attacco

Devi sapere che esistono due tipologie di attacco per le bocchette aspiranti nel mercato italiano: attacco standard o fuori standard?

Qual è la tua?

2. Considera la tipologia di avvio

Esistono due tipologie di avvio per le bocchette aspiranti:

  • avvio con microinterruttore, per una partenza automatica dell’impianto ad apertura dello sportellino frontale;
  • avvio con contatti elettrici, con cui la partenza dell’impianto avviene solo ad inserimento del raccordo tubo/presa del tubo flessibile nella bocchetta.

Qual è la tua?

Procedura per sostituire una bocchetta di aspirazione centralizzata

Bene, fatta la premessa, passo a mostrarti come procedere per sostituire una vecchia bocchetta aspirante per inserirne una nuova con la procedura che ho pensato per te:

  • come prima cosa rimuovo la placca elettrica, la cornice;
  • procedo svitando le viti. Non ti devi preoccupare di prendere scosse, non c’è alta tensione, il circuito gira in 12 o 24volt
    Sfilo la bocchetta e una volta estratta scollego i fili di collegamento all’impianto;
  • prendo la nuova bocchetta, questa ad esempio è una presa aspirante bianca per Bticino Living Now che puoi acquistare in autonomia nel nostro ecommerce aspirastore.com. Ne taglio il filo creandone due, e poi li spelo;
  • procedo con il collegare i fili della nuova presa aspirante alla rete di alimentazione dell’impianto. Posso usare un morsetto o collegare al volo con nastro isolante;
  • riavvito le viti e collego la placca;
  • ora collaudo. Attivo l’impianto facendo attenzione a non sentire sfiato dalla bocchetta. Se sento sfiatare, mi preoccupo che l’o-ring del collettore non sia pizzicato. In questo caso uso un pò di saliva o sapone per farlo scivolare bene.

Come collegare una presa aspirante all’impianto elettrico

Collegamento elettrico fili presa aspirante

Il collegamento dei fili nell’impianto elettrico delle prese aspiranti avviene in parallelo. Credits image Aspiredil

Ora ti spiego come sostituire correttamente la tua vecchia presa aspirante con una nuova. La sostituzione di una bocchetta Se ti stai chiedendo come si collegano le prese di aspirazione alla rete dei cavi elettrici di bassa tensione, te lo voglio spiegare qui ben bene una volta per tutte.

Aiutati guardando l’immagine sotto…

Noterai che il collegamento dei fili alle prese di aspirazione centralizzata avviene in parallelo.

Prolunga per presa aspirante: quando serve

Prolunga per presa aspirante

Controprese aspiranti a muro: come riconoscerle?

Hai di fronte a te una contropresa aspirante a muro da completare e non sai da che parte iniziare? Non ti preoccupare, te lo spiego qui sotto e nel video 😉

Se stai leggendo questo testo, le possibilità sono due:
o devi completare un impianto di aspirazione centralizzato già predisposto,
o hai rimosso la bocchetta aspirante e vuoi capire quale modello la sostituisce.

Devi sapere che esistono fondamentalmente due tipologie di scatole-controprese aspiranti, con varie sfumature:
contropresa con foro disassato fuori standard, che è il tipo universale
contropresa con foro assiale centrato, considerato un fuori standard

La contropresa con foro disassato fuori standard riceve le prese aspiranti 503, come quelle in vendita nel nostro sito aspirastore.com.

La maggior parte delle scatole in mercato sono universali

Tuttavia, pur essendo il formato più diffuso, superiore al 90% delle bocchette in mercato, esistono delle piccole varianti anche per le controprese con foro disassato decentrato.

Contattaci direttamente se devi gestire una contropresa con foro assiale centrato

In conclusione: ora che sei informato ti auguro una buona scelta!

Arrivato fin qui ti faccio i miei complimenti per aver letto l’articolo, che come altre guide scritte in questo blog, non è certo tra le letture più “leggere”.

Spero di esserti stato d’aiuto

    Scarica gratis la guida!

    Sei intenzionato a installare un aspirapolvere centralizzato? Allora dovresti proprio beccarti alcuni nostri consigli...


    • Scarica la nostra guida gratuita con alcuni consigli da sapere prima di completare il tuo impianto di aspirapolvere centralizzato
    • Alcune dritte sulla scelta della centrale aspirante potrebbero aiutarti a salvare un po di tempo ed energie
    • Ricevi saltuariamente aggiornamenti su come perfezionare la pulizia della tua casa con l'impianto di aspirazione centralizzata

    Consenso Privacy Policy

    Per procedere devi acconsentire alla privacy policy.

    Ti potrebbe interessare anche