Superbonus 110 e aspirazione centralizzata: questo matrimonio s’ha da fare oppure no?

In questo articolo desidero fare un po’ di chiarezza attorno alla domanda: “l’aspirapolvere centralizzato è detraibile al 110% grazie al superbonus?”.

Se stai leggendo queste righe probabilmente sei interessato a conoscere la risposta alla domanda. Magari stai per predisporre un impianto di aspirazione polveri a casa, e vuoi capire quali sono le detrazioni fiscali possibili. Magari stai cercando di capire se e come cogliere le possibilità delle nuove detrazioni fiscali e interessa capire se il famigerato ecobonus può riguardare anche l’impianto aspirapolvere.

Continua la lettura e scoprirai se potrai installare nella tua abitazione, di nuova costruzione, in ristrutturazione o in rifacimento per una riqualificazione energetica, il comodo sistema di aspirazione centralizzata polveri a condizioni agevolate, se con detrazioni al 110%, oppure a quali altre condizioni.

Introduzione al Superbonus 110: nuovi impianti e agevolazioni

Il superbonus 110 è un incentivo di cospicua sostanza previsto dal “Decreto Rilancio” del Maggio 2020 che porta la soglia delle detrazioni delle spese sostenute dal 1 Luglio 2020 fino al 30 Giugno 2022 (ma si parla già di proroga fino al 2023), per interventi di riqualificazione energetica di edifici.

Se non hai bene in mente cos’è il superbonus dell’edilizia e quali siano i vantaggi in termini fiscali, lascia che ti spieghi in breve.

In sostanza, il Superbonus 110%, chiamato anche Ecobonus, consente di valorizzare un immobile di proprietà potendo recuperare una gran parte della spesa, quanto i lavori di riqualificazione coinvolgono:

  • interventi di riqualificazione energetica;
  • interventi antisismici;
  • installazione d’impianti fotovoltaici o infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Per chi può godere di questa grande opportunità (rimando gli approfondimenti ad altri portali che trattano le tematiche di chi e come può godere di questi benefici fiscali), è anche previsto, al posto della detrazione diretta, di optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto praticato  dai fornitori dei beni o servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante (fonte: agenziaentrate.gov.it)

Leggi anche: Tutto quello che devi sapere sul Superbonus

In soldoni, il superbonus è una ghiotta occasione per mettere mano all’abitazione, non solo per rimodernarla, ma per valorizzarla, dal punto di vista energetico, della sicurezza e per accrescere il valore immobiliare.

Il valore aggiunto passa anche dall’impiantistica. 

Alcuni impianti rientrano come interventi principali, detti anche trainanti.

Tra questi impianti agevolati: sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni; sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti.

Recentemente, a Maggio 2021, anche la VMC è entrata far parte degli interventi che possono usufruire dell’agevolazione al 110%, a patto che si realizzino determinate condizioni, che abbiamo approfondito in un altro articolo specifico.

Leggi anche: Superbonus 110% e VMC: tutto quello che dovresti sapere

Superbonus 110% e aspirapolvere centralizzato

Rispondendo ora alla domanda iniziale “l’impianto di aspirazione centralizzata è agevolabile al 110% con il superbonus?” la risposta è: no, l’aspirapolvere centralizzato non è agevolabile con il 110% del Superbonus.

L’impianto di aspirapolvere centralizzato è escluso sia dagli interventi trainanti (principali) sia anche da quelli trainati (detti anche interventi secondari o aggiuntivi).

La ragion d’essere di questa esclusione dal superbonus è proprio dovuto alla natura intrinseca del sistema di aspirazione centralizzata a parete, poiché non contribuisce attivamente né al miglioramento dell’efficienza energetica (seppure oggigiorno siano disponibili centrali aspiranti con motore a ridotto consumo energetico), né all’incremento del livello di sicurezza dell’edificio. Se non altro in termini assoluti. 

Cosa intendo? Mi spiego meglio.

L’aspirazione centralizzata non apporta certo un miglioramento alla sicurezza della struttura, ma alla “sicurezza” degli inquilini sì. In che senso?

Forse non sai che il sistema di aspirazione centralizzato è l’unica tipologia di aspirapolvere che elimina definitivamente il pericolo di respirare acari e micropolveri, poiché le allontana dalla stanza dove si aspira, senza ricircolarla nell’aria degli ambienti indoor.

Leggi anche: Allontana polveri, allergeni, acari con l’aspirazione centralizzata

Perché inserire l’aspirazione centralizzata durante l’Ecobonus

Come già anticipato nelle precedenti righe, l’aspirazione centralizzata è l’unico sistema di aspirazione polveri in grado di apportare un miglioramento significativo, misurabile, della qualità del comfort ambientale e della qualità dell’aria indoor.

Particolarmente indicato per tutti i soggetti allergici, diventa un forte alleato verso una casa più salubre anche per tutte le persone che non soffrono di asma, allergie o riniti.

Leggi anche: Come l’aspirapolvere centralizzato migliora la vita ai soggetti allergici: il test di Electrolux

Respirare aria pulita in casa è solo uno dei grandi agi dell’aspirazione centralizzata.

Il momento dei lavori di riqualificazione energetica di un edificio, tanto meglio se finanziato dalle agevolazioni del superbonus 110%, è il momento ideale per pensare alla predisposizione dell’impianto di aspirapolvere centralizzato.

Situazione particolarmente favorevole perché i lavori di ristrutturazione della casa, rimaneggiata in modo importante per la rivalorizzazione energetica, consentono di muoversi agilmente nel cantiere.

Potendo optare per il tipo di disposizione della rete tubiera dell’impianto di aspirazione più consono all’abitazione.

Fai un giro in cantiere (virtuale) con noi!

Abbiamo intervistato un nostro cliente finale che ha acquistato direttamente il materiale da noi, dopo aver studiato posizionamento bocchette e scelta delle varianti opzionali, e che ha fatto poi posare il materiale al proprio posatore di fiducia.

Potrai decidere, con l’aiuto di un consulente, se predisporre le tubazioni per lo sviluppo della rete tubiera a controsoffitto o a soffitto, piuttosto che sotto-traccia, sfruttando l’eventuale spazio a massetto.

Leggi anche: Installazione impianto di aspirazione centralizzato: parti qui, dalle informazioni di base

Noi di Aspirastore.com, forti di più di 30 anni di esperienza alle spalle nella conduzione dell’azienda familiare Aspiredil, possiamo aiutarti sia nel dimensionamento dell’impianto, sia nell’elargire consigli tecnici per la migliore gestione del cantiere, così come anche nella fornitura diretta di tutto il materiale.

I nostri servizi si rivolgono sia direttamente al privato, sia all’installatore (elettrico e idraulico), così come anche al progettista o al settorista.

Tutti i kit completi di predisposizione impianto

Abbiamo anche uno showroom a Tombolo (PD) con vendita diretta. Vieni a trovarci!

I 4 grandi vantaggi e benefici dell’aspirazione centralizzata

  • Potente, grazie a motori di nuova generazione
  • Pratico e comodo, grazie al leggero tubo flessibile e alle tipologie di accensione e spegnimento impianto direttamente dal manico (anche via wireless);
  • Igienico, non solo perché sfiata all’esterno le micropolveri senza rimetterle in circolo ma anche perché raccoglie le polveri in un ampio contenitore polveri in materiale antimicrobico (riducendo la frequenza di manutenzione);
  • Silenzioso, poiché la centrale aspirante è distante dal luogo delle pulizie, solitamente installata in locale tecnico o garage.

Per approfondire: Aspirapolvere centralizzato vs scopa elettrica senza fili

Ti potrebbe interessare anche: Aspirapolvere centralizzato vs robot aspirapolvere

Il nuovo sistema di aspirazione con tubo retrattile a scomparsa Retraflex

Forse non sapevi che da qualche anno si è diffuso sul mercato un nuovo tipo d’impianto di aspirazione centralizzato, molto più comodo del sistema tradizionale.

E’ il sistema di aspirazione a parete con tubo che rientra nel muro

Retraflex è il sistema con tubo flessibile retraibile, che estrai dal muro al bisogno, e che ti libera dal dover trasportare il tubo di lavoro e accessori dallo sgabuzzino o dal ripostiglio alla stanza dove stai per fare le pulizie.

Retraflex non è l’unica evoluzione moderna e tecnologica che reinventa il modo di pulire casa.

Altri accessori integrativi opzionali che vale la pena di considerare in una nuova predisposizione dell’impianto di aspirapolvere sono:

  • Wallyflex, tubo flessibile estensibile per pulizie istantanee in zona cucina e lavanderia-bagni;
  • Vroom, avvolgitore di tubo flessibile ideale per sotto-lavello;
  • la bocchetta aspirante a zoccolo cucina VacPan, chiamata anche bocchetta aspirante battiscopa.

Aspirapolvere centralizzato e detrazione fiscale 50%

Nonostante non sia possibile usufruire della super agevolazione al 110% Ecobonus, è attuabile, per chi è nella possibilità, la detrazione fiscale del 50%.

Una volta identificato il materiale da acquistare, direttamente dal nostro ecommerce oppure tramite una nostra consulenza gratuita diretta, potrai procedere saldando la Fattura che anticiperemo.

Una volta ricevuta la Fattura da noi inviata, potrai procedere al bonifico bancario del tipo “per detrazioni” inserendo:

  • legge di riferimento
  • numero della Fattura e data di emissione
  • dati fiscali
  • la nostra partita IVA e ragione sociale

Aspirazione centralizzata e IVA agevolata al 4 o 10%

Le agevolazioni economiche che coinvolgono un risparmio non coinvolgono solamente le detrazioni fiscali, ma anche l’IVA.

Devi sapere infatti che in concomitanza alla costruzione di una nuova casa, o alla ristrutturazione della stessa, è possibile attingere alle condizioni di IVA agevolata, rispettivamente:

  • IVA al 4% in corrispondenza dell’acquisto della prima casa;
  • IVA al 10% per ristrutturazione o manutenzione straordinaria.

IVA 10% ristrutturazione e aspirapolvere centralizzato

Se scegli di installare un impianto di aspirazione centralizzato durante i lavori di manutenzione straordinaria o ristrutturazione della casa potrai accedere all’IVA al 10%.

Questa casistica non esclude la possibilità di bonifico con detrazione.

Documenti richiesti per procedere con acquisto IVA 10%:

  • copia del Permesso di ristrutturazione rilasciato dal Comune / SCIA
  • copia Codice Fiscale o tessera Sanitaria in corso di validità
  • copia documento di identità
  • modulo di autocertificazione compilato e siglato, che puoi scaricare qui sotto

IVA 4% prima casa e aspirapolvere centralizzato

Se invece stai costruendo la prima casa e vorrai munirti del comodo sistema di aspirazione centralizzata polveri, potrai farlo comunicando i seguenti documenti:

  • copia del Permesso di Costruire rilasciato dal Comune
  • copia Codice Fiscale o tessera Sanitaria in corso di validità
  • copia documento d’identità
  • modulo di autocertificazione compilato e siglato, che puoi scaricare qui sotto

Come usufruire delle agevolazioni fiscali per l’aspirapolvere centralizzato

Ora che conosci le condizioni che ti possono consentire di predisporre l’impianto di aspirapolvere centralizzato a condizioni fiscali agevolate, con le detrazioni fiscali, lascia che ti spieghi in che modo puoi avvantaggiartene.

Ci sono sostanzialmente due modi per acquistare il materiale di aspirazione in modo agevolato:

  • se predisporrai l’ordine del materiale direttamente sul nostro ecommerce aspirastore.com, quando hai già le idee chiare, potrai inviare l’ordine, senza pagare, e attendere la copia della fattura;
  • se invece avrai richiesto il nostro consulto diretto via mail o telefono, magari perché hai richiesto un nostro dimensionamento e preventivo, mirato su base della piantina dell’abitazione, riceverai direttamente copia della fattura via mail, sulla cui base potrai procedere al saldo diretto.

Ora che sei ben informato su tutte le agevolazioni fiscali che riguardano l’aspirapolvere centralizzato non hai più scuse per rimandare la predisposizione di questo comodo sistema nella tua nuova casa.

Chiedici un preventivo gratuito per il dimensionamento dell’impianto, potrai così scoprire che il costo non è così esorbitante come ti potresti aspettare.

Cogli l’occasione di avvalorare il nuovo immobile con un impianto in più, dando ulteriore pregio alla casa e apportando un miglioramento della qualità di comfort e benessere, in affiancamento a un sistema di ventilazione meccanica controllata (VMC). 

Ristrutturi casa con il Superbonus 110?

Potrebbe essere l’occasione giusta per predisporre in combinata un nuovo impianto di aspirazione centralizzata, per eliminare polveri e acari, e un moderno sistema VMC, per gestire il ricambio d’aria automatico. Con un grande risparmio in bolletta rispetto all’apertura delle finestre.

Igor Pizzinato

Igor Pizzinato

Specialista in impianti di aspirazione e ventilazione

Aiuto le persone a vivere una casa pulita e libera dalle polveri. Ho una laurea in Ingegneria Ambientale e sono appassionato di tecnologia, natura e camminate in montagna. Posso aiutarti a vivere una casa salubre affiancandoti nella scelta dei migliori sistemi di aspirazione centralizzata e ventilazione meccanica controllata (VMC) e migliorare così il livello di qualità di aria indoor nella tua abitazione.

    Ti potrebbe interessare anche